martedì 21 febbraio 2017

Kendra e le altre vincitrici degli "Oscar del porno"

Tra le nostre very special girls del 2015 c'era stata Kendra Sunderland, che avevamo eletto vincitrice, insieme ad Alexandria Morra, nella categoria "assolo". Le due spigliate ragazze avevano meritato questo titolo per le loro performance molto hot, comprendenti momenti di masturbazione, in webcam realizzate in biblioteche aperte al pubblico.

La disinvolta prestazione di Kendra le aveva portato qualche guaio dato che, con assurda esagerazione, era stata denunciata, ma la ragazza aveva guardato al lato positivo facendo notare che la popolarità che aveva guadagnato le avrebbe potuto far comodo per una carriera da modella. O, si può aggiungere, per una carriera nel porno. Ed è appunto questa che la bionda Kendra ha intrapreso.

Se nella webcam che l'ha resa celebre Kendra aveva mostrato la sua dimestichezza con il sesso solitario, in questo suo inizio nel mondo del porno ha mostrato di saperci fare anche nelle performance con un partner, tanto da vincere già per il suo primo film a luci rossi, "Natural beauties", un AVN Award. Insomma, il suo ingresso in questa carriera è stato subito un successo. Congratulazioni a Kendra!


Gli AVN Awards sono i più famosi premi del cinema a luci rosse, una sorta di Oscar del porno. Vediamo alcune delle ragazze che, oltre a Kendra, sono state premiate quest'anno.

Il premio più importante, quello di migliore performer dell'anno, è stato vinto da Adriana Chechik, che si è anche aggiudicato quello di più brava nel sesso orale.


Per le scene tra due ragazze Riley Reed ha bissato il successo dello scorso anno. Doppi complimenti, dunque! Quest'anno la sua partner nelle scene premiate è stata Reena Sky. Le due hanno vinto per le performance nel film "Missing. A lesbian crime story", premiato come "best all-girl movie".


Per la migliore scena di sesso di gruppo tutta al femminile, le vincitrici sono Serena Blair, Celeste Star e Alix Lynx, nel film "AI: Artificial Intelligence".


La più brava nelle scene di sesso solitario è stata Asa Akira nel film "Asa goes to hell".


Come migliore attrice è stata premiata Kleio Valentien, per la sua interpretazione in "Suicide squad XXX", parodia porno del film "Suicide squad".


Per sapere tutte le vincitrici, potete vedere la pagina di Wikipedia.

Complimenti a tutte le vincitrici!

domenica 12 febbraio 2017

L'Argentina e il topless

Cosa avrà mai fatto la ragazza nella foto perché fosse necessario l'intervento della polizia?

Assolutamente nulla: stava tranquillamente prendendo il sole sulla spiaggia di Necoechea, in Argentina. In topless. Su quella spiaggia c'erano ovviamente anche tanti uomini a petto scoperto, ma nel solito modo discriminatorio qualche sciocco moralista ha pensato che a una ragazza non dovesse essere consentito ciò che è lecito agli uomini e ha chiamato la polizia che è giunta sul posto (e non un solo agente, ma un gruppo di poliziotti!).


La polizia ha intimato alla ragazza di coprire il seno. Lei ha giustamente protestato e alcuni bagnanti, con più buon senso del delatore che ha chiamato la polizia, si sono schierati con lei, facendo notare ai poliziotti che non c'era nulla di male in quello che faceva.


Una donna che era con la ragazza sulla spiaggia, per mostrare il proprio dissenso per l'intervento della polizia, si è tolta a sua volta il reggiseno (nell'immagine qui sotto


Alla fine la ragazza si è infilata una maglietta e ha mostrato i polsi agli agenti come per chiedere ironicamente se volevano metterle le manette.


Per protestare contro l'episodio e rivendicare il diritto al topless per le donne c'è stata una manifestazione a Buenos Aires. Molte donne hanno opportunamente preso parte a questa manifestazione in topless.