sabato 10 settembre 2016

LFL 2016: scoperte in finale

Entusiasmante sotto il profilo sportivo (una bella partita con il risultato in bilico fino a due minuti dalla fine, quando l'intercetto di Tamar Fennell ha in pratica chiuso i giochi) e sotto il profilo estetico (come in ogni partita della lega, le succinte divise hanno permesso di ammirare come meritano gli splendidi corpi delle giocatrici), la finale del 2016 della LFL è stata un po' deludente in ciò che è spesso la ciliegina sulla torta delle partite di questo meraviglioso campionato: le wardrobe malfunctions.

Non che siano mancate del tutto. Un paio di episodi ci sono infatti stati, ma l'entità è stata limitata.
Nel primo quarto Chabria Survillion, di Chicago, si sistema gli slip e c'è un accenno di wardrobe malfunction, ma la "scopertura" è praticamente nulla (immagine di apertura).

Qualcosa di più, anche se non molto, si vede nel caso di Jacinda Barclay, quest'anno già più volte protagonista di questi simpatici episodi. Alla fine del secondo quarto, un placcaggio di Mele Rich scopre, ma appena un poco, la bella Jacinda.



Una più ampia wardrobe malfunction sarebbe stato un graditissimo episodio in questa bella finale. Comunque, come si diceva, anche senza un momento di tal fatta, i bellissimi corpi delle giocatrici in bikini hanno dato comunque spettacolo. Bellissime e bravissime! Complimenti a tutte!

Nessun commento:

Posta un commento