martedì 24 maggio 2016

LFL 2016, gara 5: emozioni fino all'ultimo per Dallas e Los Angeles

Le Dallas Desire tornano sui campi della LFL dopo qualche anno di assenza. Non c'è, però, nel loro roster, nessuna delle giocatrici dei campionati allora disputati. La squadra è composta per lo più da ragazze al loro primo anno nella lega con qualche eccezione tra le quali la quarterback Michelle Angel, proveniente proprio dalla squadra che devono affrontare, le Los Angeles Temptation.

Monique Gaxiola, una delle giocatrici che più hanno fatto la storia della lega, batte il calcio d'inizio per le Temptation. Angel guida bene la sua nuova squadra fino alla meta. Jade Randle (un nome da annotarsi: ottimo il suo esordio) riceve un lancio di Angel a un passo dalla meta e varca la linea: gioco da 23 yards per il primo touchdown della partita: 6-0 (nella foto di apertura). Los Angeles tenta di replicare subito. Jayne Caldwell, quarterback delle ragazze in nero, entra in meta con una corsa da 7 yards, ma l'azione è annullata per un holding. Quindi è la difesa di Dallas che potrebbe fare il colpo recuperando il pallone su un fumble di Caldwell, ma c'è ancora una penalità, stavolta contro Dallas, ad annullare l'azione. La difesa di Dallas comunque blocca le avversarie a una yard dalla meta.


Si entra nel secondo quarto. Anche la difesa di Los Angeles ferma le rivali: il drive di Dallas si arresta a 12 yards dalla meta. Caldwell, con una corsa da 5 yards, torna a varcare la linea di meta e stavolta il touchdown è valido (nell'immagine qui sopra). Con l'extra point di Nas Johnson (ex Atlanta, ora in forza alle californiane) Los Angeles va avanti di un punto: 6-7. Palla a Dallas che, al primo gioco, propone uno schieramento diverso con Cortnee White in posizione di quarterback, ma la giocata non è delle migliori: lo snap è alto e le Desire riescono a riprendere la palla ma retrocedendo fino alle loro 2 yards. Angel, però, non si spaventa. Tenta un passaggio che finisce incompleto. Quindi ne spara uno che trova sulla linea di metà campo ancora Randle che acchiappa la palla e fila via fino alla meta: una giocata da 48 yards complessive. Con l'extra point di Sarah Janeese si va sul 13-7 per Dallas. Le Temptation non riescono a replicare e perdono palla a metà campo. Le ragazze in blu, invece, vanno ancora a segno con una corsa da 17 yards di Victoria Thomas seguita dall'extra point di Janeese: 20-7. Il drive successivo si conclude con un passaggio di Caldwell in endzone sul quale interviene la giocatrice di Dallas Nikki Pugh che fa cadere a terra il pallone fermando così l'attacco di Los Angeles. Con 15 secondi a disposizione, le Desire tentano il colpaccio, ma il passaggio di Angel viene quasi intercettato da Ogom Chijindu.

Le Temptation cominciano la seconda metà di gioco schierando come quarterback Kiara Patterson che porta le californiane in meta con un passaggio da 25 yards a Cynthia Schmidt: 20-13. Dallas perde il pallone sulle sue 18 yard e le Temptation raggiungono la parità: Johnson riceve direttamente lo snap e porta la palla in touchdown con una corda da 7 yards, cui fa seguito l'extra point di Patterson: 20-20.


Si passa così nell'ultimo quarto di gioco. Su un quarto e 15 il lancio di Angel è deviato, facendolo cadere incompleto, da Chijindu. Sembra mettersi bene per Los Angeles, ma Randle si mette in mostra anche in difesa intercettando un lungo lancio di Patterson sulle 3 yards di Dallas (immagine sopra). Le texane avanzano fino alle 8 yards avversarie dove lasciano, per scadenza di down, la palla alle avversarie. Patterson si riscatta spedendo subito al primo gioco in meta Schmidt che riceve sulle 10 avversarie e va in meta (immagine sotto): gioco da 42 yards e punteggio sul 20-26. Si torna in parità grazie a White che, eludendo diversi tentativi di tackle, corre per 35 yards in meta: 26-26. Una corsa da 4 yards in touchdown di Patterson e l'extra point di Johnson riportano avanti Los Angeles. Siamo sul 26-33 e Dallas ha a disposizione un minuto e 12 secondi per rimontare. A 18 secondi dalla fine Danielle Hawkins agguanta il pallone lanciato da Angel (giocata da 2 yards) in meta. Si va sul 32-33. Con una conversione da un punto Dallas può pareggiare e con una da due punti può vincere. Le Desire scelgono la seconda opzione, ma Hawkins non riesce a trattenere il pallone passatole da Angel. Gaffney tenta un onside kick, ma Megan Hanson trattiene la palla. Caldwell, in posizione di quarterback, prende lo snap e mette il ginocchio a terra per fare scorrere tranquillamente i 13 secondi rimasti. Los Angeles porta a casa la vittoria di una partita emozionante fino all'ultimo.


Risultato finale: Dallas Desire - Los Angeles Temptation 32-33

Nessun commento:

Posta un commento