martedì 8 settembre 2015

LFL 2015, semifinali: Chicago abbatte Atlanta e va in finale

Nella seconda semifinale della LFL si affrontano le Chicago Bliss e le Atlanta Steam. La vincente andrà ad affrontare in finale le Seattle Mist, vincenti nella semifinale ovest contro le Los Angeles Temptation.

Atlanta tenta subito, al kickoff, un colpo a sorpresa calciando uno squib kick, ma Chicago trattiene il pallone e si ritrova già in partenza in una buona posizione, sulle 21 yards di Atlanta. Nel primo drive, Keyhon Harrison fa un sack sulla quarterback delle Bliss Heather Furr ma le giocatrici di Chicago arrivano comunque in meta con un passaggio da 15 yards di Furr a Chrisdell Harris (nell'immagine di apertura), cui si aggiunge la conversione da due punti della stessa Furr: 8-0.  Il primo drive in attacco di Atlanta è invece improduttivo. Chantell Taylor fa un sack sulla quarterback di Atlanta Dakota Hughes un cui passaggio, poi, viene quasi intercettato da Furr. Al quarto down le Steam sono sulle proprie 10 yards: decidono quindi di rinunciare al tentativo di ottenere un primo down e optano per un punt, ben calciato da Lauran Ziegler. Su un passaggio all'indietro di Furr interviene Harrison: palla a terra, ma la nuova arrivata nelle Bliss Jamie Fornal recupera la palla.

Si entra nel secondo quarto. Chicago fa un altro pasticcio con il pallone che finisce a terra in un reverse tra Chrisdell Harris e Alli Alberts: quest'ultima recupera la palla e tenta un lancio che risulta però incompleto e le Bliss perdono la palla per down. Non più efficace è il drive seguente di Atlanta. Hughes, in giornata non felice, rischia nuovamente un intercetto (da Dominique Collins) e le Steam perdono il possesso del pallone per down. Chicago raddoppia con una combinazione da 18 yards tra Furr e Fornal. Sull'extra point c'è un fumble sullo snap con pallone preso da Atlanta. Siamo dunque sul 14-0. Le Steam annaspano ancora e si ritrovano su un quarto down con 11 yards da guadagnare. Qui, però, Hughes tira fuori un lungo lancio per Lauran Ziegler che viene contrastata irregolarmente da Di'andra Frye: questa pass interference porta Atlanta al primo down a 10 yards dalla meta. La difesa di Chicago prova a bloccare l'attacco avversario in queste ultime yards e Taylor mette a segno un altro sack su Hughes ma poi è la stessa Hughes a correre per 5 yards in touchdown (immagine qui sotto) accorciando le distanze: 14-6.


Le Bliss hanno meno di un minuto per segnare prima che finisca la prima metà dell'incontro e ci riescono. Una gran corsa di Furr le porta vicino alla endzone avversaria in cui quindi entrano con un passaggio da 8 yards di Furr per Alberts. Sull'extra point c'è un fumble ma Harris acchiappa il pallone e lo porta oltre la linea di meta dando un altro punto a Chicago: 21-6. Atlanta ha pochi secondi e tenta il tutto per tutto con un lungo lancio di Hughes che viene, però, intercettato da Alberts: sul suo ritorno finisce la prima metà dell'incontro.

Prosegue la giornata no dell'attacco di Atlanta: anche il primo drive del terzo quarto finisce in nulla. Chicago, invece, chiude ancora in touchdown con una corsa da 8 yards di Harris. Sull'extra point, Dina Wojowski fa un sack su Furr. Punteggio, dunque, sul 27-6. Atlanta arriva fino a una sola yard dalla meta ma la situazione si capovolge in un istante.  Le giocatrici in nero che perdono palla a causa di un fumble nel passaggio del pallone da Hughes alla runningback Jessi Locklear e, al gioco successivo, Furr spara un lungo lancio per Alberts che riceve sulle 18 yards di Atlanta e fila in touchdown, per un totale di 46 yards (nelle due immagini qui sotto, Furr al momento del lancio e Alberts in meta). Con l'extra point di Harris si va sul 34-6.



Si passa nell'ultimo quarto e per Atlanta le cose non cambiano: un altro drive si conclude senza segnatura. Chicago, invece, ne realizza un'altra: corsa da 8 yards di Harris (immagine qui sotto) e extra point di Furr per il 41-6 che sarà il risultato finale. Neppure nell'ultimo drive, infatti, Atlanta riesce a segnare. Collins quasi intercetta un passaggio di Hughes che riceve poi un altro sack dalla scatenata Taylor. Le Steam perdono quindi la palla per down a pochi secondi dalla fine. Le Bliss lasciano scadere il residuo di tempo restato e festeggiano il titolo di campionesse del girone Est.


Il titolo di miglior giocatrice dell'incontro viene assegnato in coppia a Heather Furr e Alli Alberts, celebrata da una sua tifosa con un cartello che la dichiara "la dentista più tosta" (la bionda Alli è infatti una odontoiatra) (immagine qui sotto). Chicago approda quindi alla Legends Cup, la finale della lega, che disputerà contro Seattle.


Risultato finale: Chicago Bliss - Atlanta Steam 41-6

Nessun commento:

Posta un commento