domenica 20 settembre 2015

La bella in body painting attaccata da una moralista

La ventitreenne Amanda Roman è una della ragazze che posano in topless coperto dal body painting con i turisti che nella Times Square di New York vogliono fare una foto ricordo con loro.

Amanda stava tranquillamente parlando con una a turista che voleva fare, insieme al marito, una foto con lei, quando all'improvviso è comparsa una ragazza che si è lanciata contro di lei aggredendola verbalmente e anche fisicamente, con un pugno in faccia. Amanda si è difesa dall'attacco ed è nata una rissa tra le due. E' arrivata la polizia che ha preso in consegna entrambe.

L'assalitrice ha cercato di dare la colpa ad Amanda dicendo che era stata lei a cominciare ma è stata smentita dai tanti che avevano assistito alla brutta scena e che hanno chiarito che la povera Amanda non aveva fatto nulla all'altra ragazza, che questa l'aveva attaccata all'improvviso, senza essere stata in alcun modo provocata, e che Amanda si era semplicemente difesa.

La turista che voleva fare la foto con lei, Donna Myer, della Florida, ha riferito che l'assalitrice aveva dato ad Amanda della puttana e le aveva detto che le faceva schifo, evidentemente riferendosi al fatto che la ragazza fosse seminuda. Ma a "fare schifo" non dovrebbe essere certo il corpo di una bella ragazza (anzi!)  bensì un comportamento violento come quello mostrato dalla moralista che l'ha picchiata.

Nessun commento:

Posta un commento