domenica 5 luglio 2015

Dalla Corte Suprema degli USA sì al matrimonio gay

La Corte Suprema degli Stati Uniti d'America ha deciso: il matrimonio è un diritto per tutti e, quindi, anche per due persone dello stesso sesso. Negare il matrimonio a una coppia gay è incostituzionale. Già alcuni stati degli USA, più illuminati, avevano garantito questo diritto. Ora dovrà valere per tutti, anche per quelli più retrogradi, che ancora lo negavano.

La storica decisione è stata approvata con cinque voti favorevoli e quattro contrari: si festeggia, dunque, il successo ma si può anche restare sorpresi dal fatto che, in un consesso che dovrebbe essere un baluardo del diritto, il successo è arrivato per un solo voto di scarto e ben 4 membri su 9 hanno dato più importanza ai loro pregiudizi che ai diritti dei loro cittadini.

L'immagine di apertura è una foto del matrimonio di due ragazze, Felicity e Alanna, a San Diego (foto dal blog A bicycle built for two, dedicato ai matrimoni tra donne)

Nessun commento:

Posta un commento