martedì 5 maggio 2015

LFL 2015, gara 2: Atlanta sommerge Omaha

Seconda partita del campionato 2015 della Legends Football League: le Omaha Heart ospitano le Atlanta Steam.

Partono in attacco le Steam. La quarterback Dakota Hughes rischia quasi un intercetto da parte di Jenna Holt, ma poi conduce la squadra fino al touchdown. La meta arriva con un passaggio a Lauran Ziegler (nella foto di apertura con il numero 14, accanto a Dakota Hughes che ha il 18) che riceve il pallone e corre le yards restanti: gioco da 12 yards  punteggio che, con l'extra point di Jessi Locklear, va sul 7-0. La palla passa dunque a Omaha che sul primo gioco fa subito un pasticcio: la quarterback Ashley Amick non trattiene il pallone passatole con lo snap: la palla va per terra e la più lesta a prenderla è Dina Wojowski di Atlanta (immagine qui sotto).


Le Steam partono quindi in posizione favorevole, a 12 yards dalla endzone, e vanno nuovamente a segno, ancora con un passaggio di Hughes a Ziegler che riceve e corre in touchdown. Con l'extra point, ancora di Locklear, si va sul 14-0. Anche il secondo drive di Omaha comincia male: lo snap è alto e, anche se stavolta Amick lo agguanta prima delle avversarie, c'è una perdita di 11 yards. Le Heart fanno poi altri pasticci e perdono la palla per down. Atlanta invece non sbaglia un colpo e Nas Johnson va a segno con una corsa da 18 yards. Si va sul 21-0 con la trasformazione di Locklear (che vediamo qui sotto con il numero 5, accanto a Lauran Ziegler).


Comincia il secondo quarto, ma non cambia la musica. Ciara McMillan fa un sack su Amick portando le Heart su un quarto e 7 che non riescono a convertire. Le Steam invece segnano ancora, con la seconda corsa in meta di Johnson (4 yards), con extra point della stessa giocatrice: 28-0. Anche il successivo drive di Omaha non porta frutto e Atlanta continua a dilagare: la meta (immagine qui sotto) è ancora messa insieme dalla coppia Hughes-Ziegler (5 yards) e l'extra point è di Johnson: 35-0.


Ziegler continua a dettar legge sul campo e abbatte un passaggio della quarterback avversaria Amick. Quindi arriva un ennesimo snap mal fatto da parte di Omaha e Keyhon Harrison, di Atlanta, si prende la palla a 6 yards dalla endzone con 33 secondi da giocare prima dell'intervallo, sufficienti per una nuova meta delle Steam: Hughes copre l'ultima yard con una corsa e con la trasformazione di Locklear si va sul 42-0 a un solo secondo dalla fine della prima metà di gioco. Quel secondo è comunque sufficiente alle Heart per fare un altro guaio: altro snap alto e palla nella loro area di meta: Amick la copre per evitare che finisca nelle mani di Atlanta, evitando così un touchdown avversario, ma non un safety, messo a segno da Wojowski: 44-0.

Nell'immagine qui sotto, che valorizza gli splendidi fisici delle due giocatrici, Lauran Ziegler (numero 14) dà una pacca di approvazione sul lato b di Dina Wojowski (17).


Inizia la seconda metà di gioco. Il kickoff è calciato da Ziegler che tira uno squib kick. Mackenzie Muhlbach non trattiene il pallone e la stessa Ziegler arrivando di corsa lo afferra (nell'immagine sotto la sua esultanza per la bella azione).


Al gioco successivo c'è una penalità contro Omaha e a quello seguente Johnson porta la palla per 17 yards in meta e, con l'extra point di Locklear, il punteggio sale a 51-0. Nulla di fatto per le Heart neppure nel drive seguente che però, a suo modo, entra nella storia della LFL: viene concluso infatti con un punt di Amick: il primo punt mai calciato nelle partite della lega. Il successivo drive di Atlanta si conclude con una corsa in meta da 11 yards di Locklear seguita dall'extra point di Hughes: 58-0. Il seguente drive di Omaha si conclude con un lancio di Amick che viene intercettato da Lee Hardin che lo riporta per 16 yards direttamente in meta. L'extra point è di Johnson e il divario si amplia ancor più: 65-0. Il terzo quarto si chiude male, con una brutta rissa in campo, con pugni che volano tra Dina Wojowski e Stephanie Baer.

Nell'immagine sotto Nas Johnson festeggia sollevando Dakota Hughes con un abbraccio (e una mano sul lato b della compagna).


Neppure nell'ultimo quarto di gioco le Heart riescono a combinare qualcosa. Perdono la palla per down sulle loro 5 yards e al gioco seguente Atlanta segna subito, ancora con un passaggio di Hughes per Ziegler, seguito da extra point di Johnson. Le Heart perdono ancora la palla per down e Atlanta, che ha segnato in tutti i drive, segna pure in questo con una corsa da 3 yards di Locklear. L'extra point della stessa Locklear fissa il punteggio sul definitivo 79-0. Quindi Omaha perde ancora la palla per down e Atlanta fa scadere i 31 secondi rimasti.

Come miglior giocatrice della partita viene scelta con pieno merito la straordinaria Lauran Ziegler. La bellissima Lauran (qui sotto una bella immagine che la mostra da dietro), in giornata di grazia, ha concluso la partita con 6 ricezioni per 43 yards e ben 4 touchdown, oltre ad un bel lavoro in difesa e nell'azione del kickoff della seconda metà.



Risultato: Atlanta Steam - Omaha Heart 79-0

2 commenti:

  1. Nice review! :D Will you be posting about all the LFL games this season?

    --
    http://lingeriefootballleague.blogspot.com/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks! :)
      And yes: our intention is to post about all the games. And about the players: wonderful athletes and wonderful girls!

      Elimina