domenica 26 aprile 2015

Selvaggia mette all'angolo il candidato sindaco che l'ha offesa

La bella Selvaggia Lucarelli fa un'intervista radiofonica a Giuseppe Grasselli, candidato sindaco per la Lega Nord a Canossa.

Parlano di una denuncia per diffamazione fatta da Grasselli contro gli ignoti autori di un volantino che parlava di lui. Selvaggia gli chiede se lui dunque è sempre contrario a chi usa un linguaggio offensivo e l'aspirante primo cittadino conferma e sottolinea: "L'offesa non esiste e non deve esistere!"

A questo punto, la conduttrice si presenta con il suo nome (all'inizio aveva solo detto di chiamare da Radio m2o) e chiede a Grasselli: "perchè lei ha scritto su una bacheca Facebook "zitta puttana" a me?"

Il candidato sindaco annaspa cercando scuse implausibili: parla di opinioni ma Selvaggia lo blocca: ""Zitta puttana" è un'opinione secondo lei?"; dice che i personaggi pubblici devono aspettarsi reazioni sfavorevoli ma ancora la Lucarelli lo blocca: "se ho una certa fama mi devo beccare "zitta puttana"?" Messo all'angolo, l'aspirante primo cittadino di Canossa deve... "andare a Canossa" chiedendo scusa alla conduttrice; scuse che Selvaggia accetta ma non senza aver torchiato per bene, prima, l'autore del brutto commento insegnandogli un poco di educazione. Bravissima, Selvaggia!

Qui sotto il video:

Nessun commento:

Posta un commento