mercoledì 10 dicembre 2014

La bellissima scollatura di Zuhal e il bruttissimo moralismo della sua azienda

Zuhal Sengul è una bella hostess turca che lavorava per le Turkish Airlines.

La compagnia aerea ha però scoperto che la 31enne Zuhal aveva posato per alcune foto sensuali ed eleganti che valorizzano il bel viso e il seno prorompente. Anzichè complimentarsi con la loro assistente di volo per il fascino e per le belle foto, la Turkish Airlines ha assurdamente deciso di licenziare la donna.

Ancora una volta il moralismo si dimostra non solo ridicolo ma anche dannoso dato che ha fatto perdere il posto di lavoro a una persona. In bocca al lupo (e congratulazioni per le foto!) a Zuhal e vergogna all'azienda che l'ha licenziata.

Molto più intelligente e corretto era stato il comportamento della Ryanair che, nel 2009, quando era finita sulla stampa la vicenda di una sua hostess, Edita Bente, che aveva una "seconda vita" nel mondo del porno, aveva giustamente osservato che le loro hostess, e altri dipendenti, nella loro vita privata possono fare quel che vogliono. Non ci sarà un posto per Zuhal alla Ryanair?


Nessun commento:

Posta un commento