venerdì 17 ottobre 2014

Il Nobel per la pace a Malala

L'impegno della giovanissima Malala Yousafzai a favore del diritto all'istruzione le è valso quest'anno il premio Nobel per la Pace del 2014 insieme all'attivista indiano Kailash Satyarthi, impegnato nella stessa lotta.

Il meritatissimo riconoscimento è stato attribuito il 10 ottobre, quindi quasi due anni precisi dopo il 9 ottobre 2012, data in cui Malala, allora quindicenne, aveva subito un attentato da uomini armati (se possiamo chiamare "uomini" dei vigliacchi che sparano a una ragazzina indifesa). Questo vergognoso gesto era stato rivendicato dai talebani pakistani che non gradivano il suo impegno a favore dell'istruzione. D'altra parte gente che vive sull'ignoranza non può che temere chi sostiene l'istruzione. E non c'è dubbio che Malala, con la sua pacifica e benefica lotta, si sia dimostrata molto più forte di chi la avversa.

Malala, sopravvissuta all'attentato (le sono stati tolti i proiettili con un'operazione chirurgica), è diventata ancor più un simbolo del diritto all'istruzione. Il premio assegnatole ne fa la più giovane vincitrice di un Nobel di sempre. Una super very special girl!!

Nessun commento:

Posta un commento