mercoledì 27 agosto 2014

LFL: Carmen Bourseau bellissima e inarrestabile

Terzo quarto della partita tra le Los Angeles Temptation e le Seattle Mist, l'azione parte da metà campo. Il pallone viene dato a Carmen Bourseau che inarrestabile sguscia tra le giocatrici della difesa di Seattle e va fino in meta. Nella sua corsa verso il touchdown c'è una curiosa doppietta: prima Lily Granston e poi Jessica Hopkins, nel tentativo di fermarla, le afferrano un lembo del reggiseno della divisa scostandolo. Purtroppo sotto di esso, come si vede nell'immagine di apertura, la bellissima Carmen ne indossa un altro che resta al suo posto. Un vero peccato! Già vedere un'azione di tale valore atletico fatta da una meravigliosa ragazza in slip e reggiseno scollato è stata uno spettacolo: se si fosse aggiunto un seno scoperto, tanto più che Bourseau ha delle forme da applauso, sarebbe entrata nel mito!

Andiamo quindi alla cronaca della partita, nella quale avremo modo di tributare altri meritatissimi elogi alla bravissima e bellissima Bourseau.

Los Angeles Tempation - Seattle Mist 34-12

La partita comincia con un ottimo ritorno del kickoff da parte di Kelley Schroeder che mette Los Angeles in una situazione già vantaggiosa. Le Temptation si avvicinano alla endzone e la superano con un breve passaggio di Ashley Salerno a Carmen Bourseau (gioco da 1 yard) e con la trasformazione, anch'essa ad opera di Bourseau, siamo sul 7-0. Le difese prendono il sopravvento. Perde palla per down Seattle, ma anche Los Angeles e poi ancora (mentre siamo entrati nel secondo quarto) Seattle. Los Angeles, però, nel drive seguente non sbaglia: il touchdown (corsa da 1 yard, immortalata nell'immagine qui sotto) e la trasformazione sono ancora di Bourseau: 14-0.


Ancora una volta Seattle non va a segno nel suo drive, ma anche Los Angeles non riesce a mettere via un'altra segnatura prima della metà della partita, anche per un valido intervento difensivo di Jessica Hopkins che fa cadere un passaggio di Salerno che, se fosse stato preso da Ogom Chijindu, avrebbe regalato un'altra meta alle giocatrici in nero.

Il primo drive della seconda metà per Seattle si conclude ancora con un nulla di fatto. Segna ancora, invece, Los Angeles: è ancora Bourseau a segnare con una corsa da 25 yards (è l'azione descritta all'inizio dell'articolo e nelle due immagini qui sotto vediamo i due vani tentativi di placcaggio delle Mist): 20-0.



Il drive successivo di Seattle mostra una novità: Maryanne Hanson in posizione di quarterback al posto di Angela Rypien che, nei drive precedenti, era apparsa proprio non in partita. Il cambio di regia porta bene e finalmente le Mist segnano: Stevi Schnoor corre per 30 yards, resistendo ad alcuni tentativi di placcaggio, fino in meta: 20-6. Bourseau, però, in questa partita è inarrestabile: fa una lunga corsa arrivando a 3 yards dalla linea di meta e al gioco successivo copre anche quella distanza: è il touchdown che, con l'aggiunta della trasformazione di Salerno, porta il punteggio sul 27-6. Un lancio di Hanson per Hopkins viene toccato e fatto cadere a terra (e quasi poteva arrivare l'intercetto) da Michelle Angel, ma poi (nel frattempo è cominciato l'ultimo quarto) Hanson si rifà passando a Schnoor che aggiunge altre yards di corsa per un totale di 33 yards e la meta. In un pitch di Salerno e Bourseau, la palla finisce a terra, ma è giornata in cui la straordinaria Carmen (nell'immagine qui sotto si può ammirare lo splendido fisico) non vuole concedere nulla e riprende subito il pallone.


Quindi anche Salerno mostra il suo talento e spara un lungo lancio (34 yards) per Jasmine Byndloss in meta: con la trasformazioen di Salerno è il definitivo 34-12. Nel drive successivo, infatti, Seattle si ferma a 6 yards dalla meta e Los Angeles, riavuta la palla, fa qualche azione e poi lascia scadere il tempo.

Inevitabile l'assegnazione del titolo di MVP della partita a Carmen Bourseau che chiude con 13 corse per 90 yards e 3 mete, cui si aggiunge una meta su ricezione, e giustamente sorride soddisfatta alla fine della partita.


C'è un'intervista a Carmen Bourseau qui, in LFL Italia, un sito italiano lanciato di recente e dedicato alle straordinarie giocatrici. Fa piacere che qualcuno si accorga di quanto sono in gamba queste giocatrici e dia spazio alle loro imprese sportive.

Nessun commento:

Posta un commento