venerdì 11 luglio 2014

LFL: scarpe perse, slip tirati giù e tante mete tra Toledo e Baltimore

Le ragazze della LFL giocano sul serio e nei placcaggi capita talora che qualche indumento finisca fuori posto. E' successo anche nella nona partita di questo campionato, disputata tra le Toledo Crush (le ex Cleveland Crush, trasferitesi quest'anno a Toledo) e le Baltimore Charm.

A Tamar Fennell, bellissima giocatrice delle Crush, era già capitato qualche volta che un'avversaria le tirasse giù gli slip. Spettacolari erano state le sue "wardrobe malfunction" negli All Fantasy Game del 2012 in Messico e in Australia ma gradevole (anche se meno "scoperta") anche quella capitatale in una partita del campionato australiano. In una partita dello scorso anno con le Crush, invece, Tamar indossava delle mutandine sotto gli slip della divisa e, quando le sono stati tirati giù gli slip della divisa, il suo lato b è rimasto purtroppo coperto dalle mutandine che aveva messo sotto (allo stesso modo, in un altro incontro, le era stato scostato il reggiseno della divisa ma ne indossava sotto uno che l'aveva tenuta coperta).

Anche stavolta la bella giocatrice aveva indossato le mutandine sotto gli slip della divisa ma sono proprio quelle a finire per essere afferrate da Kim Jack in un placcaggio su Tamar nel terzo quarto. La presa salda della brava Kim ha fatto sì che le mutandine scendessero trascinando giù anche gli slip della divisa, con il risultato di scoprire ancora una volta il bel lato b di Tamar.


Nella stessa partita, Alli Dickey, alla fine del secondo quarto, ha perso una scarpa durante un placcaggio (nella prima immagine qui sotto la si vede sul campo in basso a sinistra). A differenza di Cenerentola, però, ha ritrovato subito la sua scarpetta (seconda foto qui sotto) e, invece di avere a casa delle acide sorellastre, Alli ha in squadra con lei la bionda sorella Savanna (nella terza foto qui sotto le vediamo vicine in un huddle: Alli è la n.2, Savanna la n.20).




Riferiti questi simpatici momenti, passiamo alla cronaca sportiva.

Toledo Crush - Baltimore Charm 27-54

Le Crush giocano la loro prima partita dell'anno contro le Baltimore Charm mettendo in campo una nuova quarterback, Arika Hoffman. La ragazza comincia nel migliore dei modi: il primo pallone che gioca è una cannonata (nell'immagine qui sotto il momento in cui sta per partire il lancio) per Tamar Fennell: meta da 35 yards. Con la trasformazione della stessa Fennell si va sul 7-0.



Le Charm rispondono con una lunga corsa (25 yards) di Alli Dickey fino in touchdown, con trasformazione da due punti della stessa giocatrice, e vanno in vantaggio di un punto (7-8). La bellissima Heather Hudson dimostra di essere pure tosta e va a placcare la quarterback avversaria facendole la palla (immagine qui sotto). Il pallone rotola in area di meta dove viene agguantato da Katie Ferguson: touchdown. Con la trasformazione di Alli Dickey si va sul 7-16.


Toledo, prima della fine del primo quarto, accorcia le distanza. Hofmann fa un pallonetto per far giungere la palla, passando sopra la linea, nelle mani di Lulu Jackson che corre poi fino in meta: gioco da 39 yards e meta. Fennell realizza l'extra point: 14-16. Qui sotto: Lulu Jackson dopo aver segnato, in un'immagine che valorizza il notevole lato b della giocatrice.


Nel secondo quarto uno spettacolare botta e risposta tra le due squadre con tre touchdown in tre azioni consecutive. Apre le danze Baltimore con Morgan Spencer che imbecca Alli Dickey per una meta da 2 yards, seguita dalla trasformazione di Hudson (14-24). Palla a Toledo e, al primo gioco, Hofmann, sotto pressione, riesce a buttare il pallone a Fennell che corre in meta coronando con il touchdown un gioco da 35 yards (20-24). Palla a Baltimore e, al primo gioco, la straordinaria Heather Hudson corre per 35 yards in meta (immagine qui sotto) per il 20-30.


Toledo non riesce stavolta a ripetersi e su un terzo down ancora Hudson, davvero in giornata di grazia, mette a segno un sack su Hofmann, costringendo le Crush a ripartire da un quarto down con 22 yards da conquistare a partire dalle proprie 3 yards: situazione difficile per Toledo, di cui approfitta Jessica Johnson che atterra Hofmann in area di meta realizzando così un safety che dà altri due punti (20-32) e il possesso del pallone a Baltimore. Le Charm, però, questa volta non sfruttano l'occasione favorevole e perdono palla per down terminati vicino alla loro area di meta. Toledo si ritrova quindi con una situazione favorevole di "first and goal", ma, tanto per cambiare, spunta Hudson che realizza un altro sack su Hofmann. Il placcaggio è duro e Hofmann lascia momentaneamente il campo. La sostituisce Fennell che, alla prima giocata da quarterback, si fa intercettare un passaggio da Ferguson. Sfuma così l'occasione di segnare per Toledo.

Il terzo quarto si apre con un gran ritorno del kickoff da parte di Alli Dickey che porta la palla fino alle 24 yards avversarie. Al gioco seguente, Hudson (ancora lei!) copre quella distanza portando la palla in touchdown. Con la trasformazione di Mesta siamo sul 20-40. Hofmann e Jackson mettono insieme un'altra meta con un'azione da 23 yards, seguita dalla trasformazione di Fennell (27-40). Un'azione cruciale è quella in cui Hudson dopo aver ricevuto il pallone e averlo portato avanti per diverse yards, passa la palla indietro a Ferguson: il pallone non viene trattenuto e finisce per terra, ma, per fortuna delle Charm, ad acchiapparlo è una loro giocatrice, Alli Dickey. Baltimore quindi può proseguire il drive, arrivando a segnare con una corsa di 5 yards di T. C. Mesta all'inizio dell'ultimo quarto, mettendo ormai al sicuro il risultato (27-46). Il successivo drive di Toledo non va a segno e le Charm possono aggiungere altri punti. La scatenata Heather Hudson, partendo dalla posizione di quarterback, corre per 22 yards in meta ma il touchdown viene annullato per una penalità. La terza meta della partita per la bella Heather è però solo rimandata, perchè il drive si conclude con una sua corsa di 15 yards in touchdown, cui segue una trasformazione da due punti con shovel pass di Spencer a Mesta, per il 27-54 finale. Negli ultimi minuti Ferguson intercetta un lancio di Hofmann ridando la palla alle Charm che però la perdono con un fumble sullo snap, con pallone che viene afferrato da Sarah Rounsifer delle Crush che, però, non riescono a segnare prima della fine.

Heather Hudson conclude l'incontro con 7 corse per 76 yards, con l'altissima media di 10,9 yards per corsa, e tre touchdown. Congratulazioni per la bravura e anche, come si vede nella sua foto ufficiale della LFL (qui sotto), per la bellezza!


Nessun commento:

Posta un commento