martedì 10 giugno 2014

Il fascino artistico del corpo femminile in mostra alla GNAM

Da qualche giorno è aperta (lo sarà fino al 5 ottobre) alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna (GNAM) di Roma la mostra La forma della seduzione. Il corpo femminile nell'arte del '900, curata da Barbara Tomassi.

Il nudo di donna è indubbiamente uno dei temi più importanti nella storia delle arti e ha un fascino senza eguali. L'esposizione offre un approccio ampio che sottolinea anche, con scelta coraggiosa, l'aspetto seduttivo e erotico del corpo femminile.

Se i nomi più noti al pubblico, come Joan Mirò, Salvador Dalì, Max Ernst e Man Ray, sono maschili, la mostra dà comunque un ruolo di protagoniste alle donne non solo come soggetto delle opere ma anche come creatrici di arte.

Le artiste le cui opere possono essere ammirate alla mostra sono:

Aline Gagnaire (1912-1997), pittrice surrealista francese

Dora Maar (pseudonimo di Henriette Theodora Markovitch, 1907-1997), fotografa e pittrice francese, nota per essere stata una musa per Picasso di cui fu l'amante

Toyen (pseudonimo di Marie Cerminová, 1902-1980), pittrice e disegnatrice ceca (nell'immagine di apertura una sua opera)

Nusch Éluard (Maria Benz, 1906-1946), attrice e modella, seconda moglie del poeta Paul Éluard, protagonista di foto di Man Ray (come la raffinata immagine di nudo qui sotto, con Nusch, a destra, insieme a Ady Fidelin)



Bona (Bona Tibertelli De Pisis, 1926-2000), pittrice e scrittrice

Aube Elléouët (nata nel 1935), artista specializzata nel collage (una sua opera di collage è qui sotto), figlia dell'artista Jacqueline Lamba e dello scrittore e teorico del surrealismo André Breton


Dorothea Tanning (1901-2012), pittrice, scultrice e scrittrice statunitense


Ringrazio la curatrice della mostra Barbara Tomassi per avermi gentilmente fornito l'elenco delle artiste presenti nella mostra.
Informazioni e recapiti della GNAM qui.

Nessun commento:

Posta un commento