sabato 11 gennaio 2014

LFL Australia: Jacinda Barclay è la prima "scoperta"

Dopo i campionati negli USA e una stagione in Canada, la LFL ha fatto partire un campionato anche in Australia. Quattro squadre di atletiche bellezze “aussie” rinforzate da qualche stella del campionato USA come Monique Gaxiola  e Chloe Butler (quest’ultima comunque australiana) per le New South Wales Surge, Tamar Fennell per le Queensland Brigade, Adrian Purnell per le Western Australia Angels. E ovviamente giocatrici in slip e reggiseno scollato per mettere bene in mostra, insieme alle doti sportive, anche gli splendidi corpi.


Come sempre, grande spettacolo in campo. Si è però dovuto attendere sino alla quarta partita per vedere una “wardrobe malfunction”. L’onore di essere la prima giocatrice del campionato australiano a ritrovarsi con gli slip giù è toccato alla bionda Jacinda Barclay, quarterback delle New South Wales Surge, a 2 minuti e 16 secondi dalla fine del terzo quarto della partita, quando Rachel Tate, delle Victoria Maidens, per fermare una sua corsa l’ha afferrata per gli slip. Jacinda ha mostrato professionalità e ha proseguito l’azione senza fermarsi a sistemare gli slip, cosa a cui ha provveduto solo ad azione conclusa. Brava!


Purtroppo le immagini che ho potuto avere non sono molto rivelatrici. Se avete immagini che celebrino meglio il simpatico episodio rendendo meglio omaggio alla bella Jacinda, per favore condividetele con noi!

Qui sotto le due protagoniste della prima wardrobe malfunction del campionato australiano della LFL, Jacinda Barclay (a sinistra, con il numero 17) e Rachel Tate (a destra, con il numero 13).


Speriamo che il campionato agli antipodi ci regali altre emozioni come questa... magari con la possibilità di avere immagini che mostrino qualcosa di più!

Per concludere, vediamo i risultati delle prime partite. Nella partita inaugurale, Le Surge hanno sepolto le Brigade sotto un 44-6 in una partita che ha promosso a stella della lega Bonnie Gillespie, capelli vistosamente tinti di rosso e grande potenza fisica. Nel secondo match, vittoria per 32-26 delle Victoria Maidens sulle Western Australia Angels, con titolo di miglior giocatrice dell’incontro a Julz Parker. Quindi una vittoria di misura delle Angels sulle Surge (20-18) con Tammie West eletta  migliore in campo. Nella quarta, quella in cui a Jacinda Barclay è stato scoperto il lato b, è stata vinta per 36-12 dalle Surge contro le Maidens, con Bronte Zeiher scelta come migliore in campo.

Nessun commento:

Posta un commento