sabato 4 gennaio 2014

Caterina, un coraggio più forte dei finti amici degli animali

Quando ha visto le contestazioni a Telethon, e in generale alla ricerca medica, per la sperimentazione sugli animali, Caterina Simonsen, paziente con una combinazione di malattie rare, ha voluto dire la sua, con una foto in cui tiene un cartello nel quale spiega che lei, giovane di 25 anni, è viva "grazie alla vera ricerca, che include la sperimentazione animale" e che senza di essa sarebbe morta a 9 anni.

Quello che è accaduto dopo che la foto ha cominciato a circolare in internet è sconvolgente. Contro Caterina si sono vigliaccamente scatenati insulti da parte di "animalisti" estremisti. Qualcuno incredibilmente ha scritto addirittura che si augurava la morte della ragazza.

Fortunatamente c'è ancora gente con un cervello e una morale e così tanti si sono schierati dalla sua parte, esplicitando la loro solidarietà a questa coraggiosa ragazza. E anch'io mi unisco a quelli che dicono "io sto con Caterina"!


Non credo che coloro che hanno attaccato Caterina amino davvero gli animali. Credo che amino molto di più sè stessi e si vogliano presentare come salvatori degli animali per esporre narcisisticamente il loro ego. Chi ha una sensibilità che lo porta ad amare davvero gli animali (come Caterina stessa, che è studentessa di veterinaria) non potrebbe mai usare un linguaggio astioso verso una ragazza che vuole vivere. Un abbraccio, Caterina!

Nessun commento:

Posta un commento