venerdì 25 ottobre 2013

Le belle di Lodi nude per beneficenza

Una bella iniziativa per una buona causa. A Lodi, il fotografo Claudio Gusmaroli ha avuto l'idea di valorizzare insieme le bellezze della città e delle cittadine: dodici ragazze lodigiane hanno infatti posato nude in scorci pittoreschi di Lodi per un calendario benefico, il cui ricavato sarà donato all'associazione Lelia onlus che promuove importanti progetti sull'educazione scolastica, la fornitura di medicinali, la lotta alla malnutrizione in India.

Qualche polemica è arrivata dal comitato "Se non ora quando" di Lodi secondo il quale il calendario è frutto di una "mentalità, che sfrutta il corpo femminile per ottenere obiettivi commerciali dimenticando i diritti delle donne". L'attacco è però fuori luogo. I diritti delle donne sono ovviamente una questione fondamentale ma cosa c'entra la lamentela esposta con il calendario in questione? Inoltre, l'obiettivo, come si è detto, è quello di raccogliere fondi per beneficenza per iniziative di solidarietà in India che non solo non "dimenticano" ma anzi promuovono i diritti delle donne. Infine, parlare in quel modo del calendario non è molto rispettoso verso le ragazze che hanno posato per esso. Il comitato sarà stato animato da buone intenzioni ma ha mancato il bersaglio. Le ragazze vanno anzi elogiate per la loro bellezza e il coraggio di (letteralmente) mettersi a nudo.


Qui potete vedere un video di backstage del calendario, nel quale alcune delle protagoniste parlano con tutta naturalezza della loro partecipazione. Da questo video è tratto il bellissimo primo piano di una delle ragazze mostrato qui sotto.


Nessun commento:

Posta un commento