venerdì 20 settembre 2013

Nikki "scoperta" due volte nella centesima partita della LFL

La LFL festeggia la sua centesima partita. Complimenti alla lega e a tutte le giocatrici che lo hanno reso un campionato davvero emozionante con la loro bravura da grandi atlete e con la loro bellezza messa bene in mostra dalle succinte divise da gioco!

Nella partita Los Angeles batte per 42 a 26 Las Vegas. Protagoniste le due bravissime quarterback. Ashley Salerno, di Los Angeles, viene eletta miglior giocatrice dell’incontro, ma anche Nikki Johnson, di Las Vegas, gioca una gran partita e mette a segno pure un record sexy: è la prima giocatrice (perlomeno per quel che sono riuscita a sapere, anche con l’aiuto di Matteo, espertissimo di LFL) a ritrovarsi per due volte nella stessa partita con gli slip tirati giù.



Purtroppo ancora una volta devo constatare che non si riescono a trovare buone immagini di questi momenti. I media a dire il vero sembrano poco interessati alla LFL e questo è davvero poco comprensibile: è un campionato con grande valore sportivo e in più le giocatrici sono bellissime ragazze che giocano seminude: cosa si può volere di più?

La stessa LFL, che pure punta molto ovviamente sugli splendidi corpi delle ragazze, sulle wardrobe malfunctions è molto restia. Non mostra foto e nei filmati, quando si vede qualcosa, lo oscura sfumando l’immagine in quel punto. E’ un vero peccato perché le ragazze sono stupende e i loro splendidi fisici meriterebbero di essere celebrati, non nascosti. Nikki Johnson, bravissima e bellissima, ha un lato b graziosissimo (vedi foto sotto) e “censurarlo” ci sembra sia stato un vero peccato.


Le giocatrici della LFL si affrontano con grinta, e qualche volta sfugge pure qualche litigio e persino qualche rissa, ma a gioco fermo ci possono essere anche episodi carini, come quello di cui è protagonista Maria Palacios, di Las Vegas. Dopo un placcaggio, lei e una giocatrice di Los Angeles sono stese a terra. Vedendolo lì davanti a sé, Maria, prima di rialzarsi, dà una pacca sul sedere all’avversaria. Un gesto simpatico tra rivali sul campo e che sarà certamente piaciuto anche agli spettatori.


Nessun commento:

Posta un commento