martedì 11 giugno 2013

LFL: Atlanta-Cleveland tra mete e wardrobe malfunctions


Nell'ottava partita del campionato della Legends Football League di quest'anno, disputata tra le Atlanta Steam e le Cleveland Crush, molte segnature (49-40 il risultato finale) e qualche “scopertura”.

Nell’ultimo quarto di gioco, Jodie Nettles, receiver di Atlanta, si è ritrovata con il reggiseno scostato, come si vede nell’immagine di apertura.

Qualche minuto dopo il nip slip di Jodie, per cercare di fermare la scatenata Cynthia Freeman, eletta miglior giocatrice dell’incontro, Theresa Petruziello l’ha presa per gli slip.




In precedenza, nel primo quarto, era stata Brittany Sharp, di Atlanta, ad afferrare gli slip della stella di Cleveland Tamar Fennell, abbassandoli di un poco. Purtroppo sotto gli slip della divisa, Tamar ne indossava un altro paio che è rimasto al suo posto. Molto più spettacolari erano state le due wardrobe malfunctions occorse alla bella Tamar negli “All Fantasy Games” della passata stagione, con il lato b della giocatrice bene in vista (vedi qui e qui).





Le immagini di questo post confermano che la LFL è un campionato veramente sexy ma nello stesso tempo mi suggeriscono due considerazioni.

Uno. Purtroppo spesso non è facile trovare immagini che mostrano bene le "scoperture", come nel caso di Cynthia Freeman qui sopra: si vede che c'è stata ma purtroppo non si vede molto... (Se avete immagini migliori, per questo e altri casi, per favore segnalatele!) Incredibilmente i media non sono molto attenti alla LFL, e continuo a chiedermi come è possibile: stiamo parlando di ottimo sport giocato da ragazze in bikini con scollature deliziose! Suggerirei alla LFL di tentare di riprendere in modo più dettagliato le wadrobe malfunctions delle giocatrici e farci trovare immagini adeguate: oltre che grandi atlete, sono anche splendide ragazze con corpi meravigliosi che meritano di essere celebrati degnamente in queste occasioni!

Due. La biancheria indossata sotto la divisa da gioco ha un brutto effetto estetico quando si vede, come nella wardrobe malfunctions di Tamar qui sopra o quando vengono inquadrate le scollature delle giocatrici e si vede sotto il reggiseno della divisa un altro. Un’indiscrezione trapelata tempo fa aveva rivelato che nei contratti delle giocatrici si vietava di indossare, senza autorizzazione scritta, alcunchè sotto slip e reggiseno della divisa. Ora pare che la regola non ci sia più, o che vengano largamente concesse autorizzazioni. Per il motivo estetico detto, però, sarebbe carino che fosse rimessa in auge.

Nessun commento:

Posta un commento