venerdì 22 marzo 2013

La Corea del Sud contro le minigonne?

Dopo l'Indonesia, anche la Corea del Sud viene colpita da preoccupazioni governative sui vestiti succinti. Nella prima seduta del nuovo governo diretto dalla signora Park Geun-hye è stato fatto un decreto contro la "sovraesposizione" di pelle.

Un comunicato ha spiegato che "l’infrazione scatta se l’esposizione indecente provoca sentimenti vergognosi o disagio in chi assiste". Una frase che, come nota il Corriere, è molto vaga.

Si suppone che la norma possa essere diretta contro le minigonne, anche cortissime, che sono molto amate dalle ragazze sudcoreane, comprese le componenti dei gruppi femminili di k-pop (il pop coreano) come le Dal Shabet (nella foto), le T-ara, le Girls' Generation. Se così fosse, sarebbe davvero grottesco e invece che preoccuparsi delle ragazze che mostrano le gambe, la Corea del Sud dovrebbe preoccuparsi dei suoi governanti che non mostrano buon senso.

Nessun commento:

Posta un commento